ccbot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

stampa

UNA MONTAGNA DI LIBRI

Articolo del Corriere del Veneto - Padova e Rovigo
del 4 Luglio 2014


UNA MONTAGNA DI LIBRI

 

Il talento sofisticato di Peter Cameron, l'esperienza del grande chef Gualtiero Marchesi, il racconto della musica senza note di Ramin Bahrami, una maratona di lettura che omaggia Hemingway, spaccati su temi-chiave del nostro tempo e tante nuove storie da ascoltare. A Cortina d'Ampezzo, per farsi travolgere da "Una montagna di libri", l'ormai collaudata rassegna di incontri con l'autore al via dal 18 luglio che porterà nell'affollata stagione turistica cortinese un pubblico curioso e attento insiemea importanti personalità della cultura nazionali e internazionali.
La manifestazione - organizzata da Francesco Chiamulera con Vera Slepoj e Alberto Sinigaglia presidenti onorari, Corriere del Veneto media partner, main sponsor Veneto Banca, e con l'appoggio del Comune di Cortina e della Regione del Veneto - propone 35 appuntamenti organizzati lungo tutto l'arco dell'estate. "E' passato un lustro da quella prima edizione, nata quasi per scommessa", ha spiegato ieri Chiamulera a Palazzo Labia, sede regionale della Rai - Una scommessa vinta che porta ogni anno a Cortina autori e pagine indimenticabili che segnano le nostre vite". Narrativa, riflessione e dibattito per offrire un panorama di emozioni in questa ricca edizione, la decima, appunto in cinque anni di vita della kermesse. "L'amore e la passione per la cultura a Cortina - ha detto Slepoj - diventano un percorso interiore".
Un viaggio che porterà nella Regione delle Dolomiti grandi narratori che presenteranno i loro nuovi romanzi, come Walter Siti, Andrea Vitali e Gaetano Cappelli e molti giornalisti e osservatori dell'attualità: da Paolo Mieli e la sua visione del prossimo incerto autunno, al ritratto in chiaroscuro del nostro paese di Roberto Napoletano, da Francesco Giavazzi che ricostruisce insieme a Giorgio Barbieri la palude di due decenni di grandi opere in Italia - dal Mose all'Expo - a Pierluigi Battista e il suo provocatorio "I libri sono pericolosi. Perciò  li bruciano". C'è grande attesa per l'anteprima italiana del romanzo Andorra di Perer Cameron, un vero big della letteratura americana contemporanea, notissimo per il best-seller "Un giorno questo dolore ti sarà utile". Altro ospite di spicco è Ramin Bahrami. Il pianista iraniano presenterà il suo libro "Il suono dell'Occidente" al termine dell'incontro potrebbe esserci una sorpresa musicale. Note culinarie per un'altra presenza d'eccezione, quella del grande innovatore della cucina italiana Gualtiero Marchesi, in un immaginario confronto col maestro della cucina francese Marie Antoine Careme, che fu chef, tra gli altri, di Napoleone. Storia e attualità anche attraverso le splendide copertine illustrate de "La Domenica del Corriere" dell'anno 1914, riprodotte in pannelli di grandi dimensioni e poste in mostra lungo Corso Italia: "Un patrimonio storico per celebrare il centenario della Grande Guerra - ha spiegato Alessandro Russello, direttore del Corriere del Veneto, sponsor della mostra realizzata con l'archivio documentale di Fondazione Rcs - ma anche per aprire una riflessione sul Veneto di oggi. In una terra dove è nata l'Italia e dove l'Italia rischia di morire, tra tangenti e proposte di disgregazione del paese attraverso improbabili referendum sull'indipendenza".
Da quest'anno una nuova collaborazione con il Premio Strega che vedrà il vincitore ospite della manifestazione a Cortina per la prima volta nel segno di una intesa fra le Dolomiti e il Ninfeo di Villa Giulia, e una partnership con la Rai, che porterà a Cortina un evento targato "Masterpiece".
Gli incontri si svolgono in varie location: Palazzo delle Poste, Alexander Girardi Hall, Cinema Eden, Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi, Miramonti Majestic Grand Hotel e Hotel de la Poste. Nella scenografia "Conchiglia" di Piazza Angelo Dibona avrà invece luogo una maratona lunga tutto un pomeriggio per celebrare Ernest Hemingway attraverso la lettura del suo capolavoro "Di là dal fiume e tra gli alberi", scritto nel 1949 proprio a Cortina. Il programma completo dalla prossima settimana su www.unamontagnadilibri.it

                                                                                                         Veronica Tuzii

Ultimo aggiornamento  08.07.14   h 16:25