ccbot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

stampa

TRINCA: VENETO BANCA STA BENE DA SOLA

Articolo de IL GAZZETTINO
del 23 Gennaio 2014
estratto da pagina 20

 

TRINCA: VENETO BANCA STA BENE DA SOLA
Il presidente replica a Bankitalia che aveva prospettato la necessità di aggregazioni.
"L'Istituto è solido, non è il caso di addentrarci in avventure di cui non sentiamo il bisogno"

MILANO - "Non ci sono i presupposti per aggregazioni. La nostra è una banca solida. Non mi sembra il caso di addentrarci in avventure che non ci sono e di cui non sentiamo il bisogno". Flavio Trinca, presidente di Veneto Banca stoppa in modo netto voci e ipotesi di alleanze per l'istituto. Al termine dell'esecutivo dell'Abi replica alle osservazioni di Bankitalia, "i problemi di patrimonio si risolvono con le operazioni che stiamo facendo e che ci sono state indicate, come la vendita di Bim (Banca Intermobiliare) e la conversione del prestito convertibile". E proprio sulla controllata Bim il banchiere fa sapere che l'incarico di vendita dato alla banca d'affari Rothschild sta sortendo gli effetti attesi: ci sono cinque o sei società che potrebbero essere interessate. Il tono delle dichiarazioni di Trinca misura la tensione tra vertici delle Popolari e Banca d'Italia. Il governatore Ignazio Visco vuole dare un giro di vite agli statutari e alle governance. E la risposta dell'Abi, l'associazione bancaria, che sarà inviata oggi a Bankitalia sulle osservazioni dell'istituto di vigilanza è critica. Tra i temi caldi, proprio le disposizioni sullo statuto delle Popolari, dalla questione delle deleghe al voto capitario. Sul tema, "c'è una certa fibrillazione", ammette Luigi Odorici, Ad di Bper. Più tranchant Flavio Trinca: "il problema delle Popolari c'è e non capiamo un atteggiamento così rigido da parte del governatore e dei suoi collaboratori". Anche se poi al termine Antonio Patuelli, presidente dell'associazione bancaria, smorza i toni: "Non mi risultano fibrillazioni, non ci sono i presupposti di necessità per intervenire con un defibrillatore".

Ultimo aggiornamento  27.01.14   h 12:28