ccbot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

stampa

CLARISNET, TRA BANCA E RETE INIZIA L'ERA DELLA "SINERGIA TOTALE"

Articolo di F - Risparmio & Investimenti
Luglio - Agosto 2014


CLARISNET  
TRA BANCA E RETE INIZIA L'ERA DELLA "SINERGIA TOTALE"
Coniugare l'azione dei promotori finanziari con il supporto delle filiali. E' il modello innovativo per rispondere alle esigenze dei risparmiatori adottato da ClarisNet del Gruppo Veneto Banca. F ne ha parlato con Lucio De Rocco, responsabile della rete di ClarisNet.

Quali sono le peculiarità del vostro modello distributo?
"Il modello distributivo ClarisNet, pensato e attuato dieci anni fa in Veneto Banca, è oggi di grande attualità.
I nostri professionisti operano "fuori sede", ma, a differenza dei nostri competitor, si avvalgono anche della rete delle filiali di Veneto Banca. Un modello organizzativo innovativo e vincente che, negli ultimi anni, ci ha permesso una crescita continua. Oggi ClarisNet conta 100 professionisti con un portafoglio medio di 9 milioni di euro. Quando descrivo il nostro modello distributivo mi piace parlare di "sinergia totale": i nostri professionisti gestiscono il proprio portafoglio, disponendo però dei servizi back office delle filiali Veneto Banca. L'apporto del promotore alla filiale è così stretto che lo stesso contribuisce al conto economico e agli obiettivi commerciali della filiale, senza però alcun vincolo di budget.
Anche per questo motivo, il promotore ClarisNet è considerato dal personale Veneto Banca "il collega con il vestito da libero professionista".

In cosa si differenzia la vostra offerta per i professionisti che scelgono di entrare nella vostra struttura?
La rete ClarisNet è in grado di offrire alla propria clientela tutto ciò di cui una banca dispone in termini di prodotti e servizi.
Alcuni competitors si occupano unicamente della gestione del risparmio e stengono di offrire ai propri clienti una consulenza globale. Noi, invece, gestiamo il risparmio dei nostri clienti ma, allo stesso tempo, offriamo a imprese e famiglie soluzioni a 360 gradi. Lo possiamo fare perché siamo parte integrante di una banca universale com'è, per l'appunto, Veneto Banca. Questa, per noi, è la chiave per fare "consulenza globale". Ai promotori ClarsNet interessati ad estendere il portafoglio prodotti nei rami di vita e danni, offriamo un mandato di sub agente assicurativo. Lo facciamo tramite la società Venetoassicura con la quale operiamo in partnership da 10 anni".

Come state affrontando la ormai prossima rivoluzione alla consulenza?
"Non parlerei di rivoluzione ma di una precisa strategia che, con la "Mifid II", dovra essere ancora più chiara. Innanzitutto, per noi contano i valori: etica, trasparenza, coerenza e lealtà sono alla base del nostro modo di fare banca. Gli stessi valori sono alla base delle selezioni dei candidati che desiderano entrare nel mondo Veneto Banca. E poi, non dimentichiamoci che la borsa del nostro promotore non contiene solo l'agenda e l'iPad ma un'intera banca; solo così possiamo continuare a garantire ai nostri clienti risposte rapide ed efficaci. In più, l'architettura completamente aperta ai prodotti finanziari,unita ad una piattaforma informatica e a un ottimo servizio di advisory, consentono di fornire un servizio altamente qualificato nella gestione del risparmio.
Un altro aspetto che vorrei sottolineare è il fatto che i nostri professionisti sono coinvolti in costanti attività formative".

Quali risultati state ottenendo dalla vostra campagna di reclutamento di promotori? E quali vi attendete di raggiungere entro fine anno?
"Il nostro business è in continua e decisa espansione e poggia sul progetto Multicanalità, che è parte integrante del nuovo piano industriale Veneto Banca.
L'obiettivo è crescere, il "quando" dipenderà dalla nostra capacità di attrarre i professionisti con esperienza. Gli stessi che hanno compreso come una vera consulenza non possa prescindere dai prodotti e dai servizi che una banca può offrire". 

Marco Barlassina

Ultimo aggiornamento  09.07.14   h 11:46